Il cursore Chiarezza è uno degli strumenti più utilizzati per migliorare l’aspetto generale di una foto, perchè aumenta il contrasto dei dettagli e la percezione di nitidezza. Scopriamone tutti i segreti.

In Lightroom il cursore Chiarezza si trova nel pannello Sviluppo rapido del modulo Libreria e nel pannello Base del modulo Sviluppo.
Come sempre le modifiche eseguite nei due pannelli sono equivalenti: impostando un aumento della Chiarezza di +10 nel pannello Sviluppo Rapido, ritroveremo questo valore se ci spostiamo nel pannello Base del modulo Sviluppo.

01 lightroom sviluppo chiarezza guida tutorial italiano02 lightroom sviluppo chiarezza guida tutorial italiano

Aggiungere nitidezza e profondità alle foto

Il cursore Chiarezza lavora esclusivamente sul contrasto locale. Non modifica il contrasto globale dell’immagine quindi, ma lavora sui dettagli, aumentando il contrasto delle piccole zone di transizione tra pixel scuri e pixel chiari.
Il risultato è un aumento della profondità dell’immagine (che appare maggiormente “tridimensionale”) e una maggiore percezione di nitidezza dal momento che i piccoli dettagli vicini tra loro hanno un contrasto maggiore.

03 lightroom sviluppo chiarezza guida tutorial italiano

Se scattate in RAW sapete bene che un’immagine appena scaricate sul computer appare sbiadita, come coperta da una patina grigia.
In questi casi il cursore Chiarezza è uno dei parametri più importanti per migliorare questo aspetto delle vostre foto.

Come capire quando avete esagerato?

Come tutti i parametri di sviluppo di un’immagine digitale che agiscono localmente, l’effetto della Chiarezza va analizzato visualizzando l’immagine a un ingrandimento del 100%.
Zoomate quindi sull’immagine fino a un rapporto di 1:1 e posizionatevi nelle zone di transizione tra grandi oggetti chiari e sfondi scuri, o viceversa.
Nella foto sotto, una zona critica potrebbe essere il bordo della nuvola bianca che si staglia sul blu profondo del cielo.

04 lightroom sviluppo chiarezza guida tutorial italiano

Quando si esagera con la Chiarezza, appaiono degli aloni scuri o chiari attorno ai bordi, che generalmente sono considerati un brutto effetto della post-produzione nelle foto.

Chiarezza a 0

05 lightroom sviluppo chiarezza guida tutorial italiano

Chiarezza a +100

06 lightroom sviluppo chiarezza guida tutorial italiano

Meglio evitarli: potete quindi applicare il valore desiderato di Chiarezza e poi esplorare la foto alla ricerca di questi aloni.

Se il vostro obiettivo è applicare quanta più Chiarezza possibile ma evitando i fastidiosi aloni, allora potete seguire questi passi:

  • partite impostando la Chiarezza a +100
  • zoomate sull’immagine al 100%
  • individuate una zona problematica dove ci sono aloni
  • diminuite gradualmente il valore della Chiarezza fino a veder scomparire l’alone
  • controllate la foto intera riportando lo zoom su Adatta
  • un ultimo controllo al 100% su altre zone potenzialmente critiche

Sfocare i dettagli per migliorare un ritratto

Finora abbiamo visto come utilizzare la Chiarezza per rendere una foto più nitida e contrastata, lavorando nella parte positiva del cursore (da 0 a +100).
Se spostiamo il cursore nella direzione opposta, cioè nei valori tra o e -100, si ottiene l’effetto contrario, cioè la diminuzione del contrasto nei dettagli.

Questo effetto può essere utilizzato per sfocare alcuni dettagli di una foto per esaltarne il soggetto, ad esempio in un ritratto in cui non si è ottenuta una corretta profondità di campo in fase di scatto.
Ho descritto in dettaglio questo procedimento nell’articolo dal titolo Ridurre la profondità di campo di una foto con Lightroom.