Primi Passi con Lightroom #1 – Che cos’è Lightroom?

Con questo articolo inauguro una collana di articoli dedicati a quanti hanno da poco iniziato a utilizzare Adobe Lightroom oppure stanno ancora valutando se sia il software che risponde alle loro esigenze.
L’articolo di oggi cerca innanzitutto di rispondere alla domanda che più mi sento rivolgere da chi non conosce questo interessante software: “…ma che cos’è Lightroom?”

Lo scopo è perciò quello di presentare le funzionalità principali del software, evidenziando come queste possono rendere più veloce ed efficace la gestione delle proprie foto al computer.

Questa domanda può sembrare banale a chi già conosce e utilizza il programma, ma effettivamente si tratta di un software completamente diverso dai classici software di fotoritocco a cui eravamo abituati prima della sua introduzione, primo fra tutti il celebre e blasonato Photoshop.

photoshop cs5 box

Adobe Photoshop è quasi sicuramente il software di editing di immagini più conosciuto al mondo, ha recentemente festeggiato il ventennio dalla sua prima edizione ed è largamente impiegato in tutti i settori per lavoro, svago, ecc.
Photoshop è un software molto completo e potente, in grado di manipolare le immagini praticamente in ogni modo immaginabile e addirittura di crearle da zero. Le ultime versioni sono in grado persino di lavorare con modelli 3D. Per questo motivo è utilizzato nel campo delle produzioni cinematografiche, televisive, del design, della grafica industriale, del webdesign, e ovviamente della fotografia.

Photoshop è stato il primo e più apprezzato (e probabilmente lo è tuttora) software di editing delle immagini che i primi temerari fotografi digitali hanno imparato ad utilizzare per correggere e migliorare le proprie foto.
Photoshop è in definitiva “IL” software per la manipolazione delle immagini e come tale è spesso il punto di riferimento e il termine di paragone per qualunque altro software di image editing.

Per questo motivo, quando cerco di rispondere alla domanda “che cos’è Lightroom?” mi accorgo che in realtà le mie risposte sono quasi sempre basate sul paragone con Photoshop: “Photoshop fa questo, Lightroom fa quest’altro…”, “Lightroom fa queste cose che Photoshop non fa…”, ecc.

Forse è proprio questo il modo più semplice per spiegare che cos’è Lightroom, e proverò a riassumerlo in una singola frase, che poi motiverò meglio:
“Con Photoshop puoi manipolare singole immagini che però visualizzi/copi/sposti/condividi con altri strumenti, mentre con Lightroom puoi gestire l’intero “flusso di lavoro” delle tue fotografie, dallo scatto alla stampa”.

In effetti nel tempo è nata l’esigenza di uno strumento per la visualizzazione, la selezione, la gestione delle foto nelle cartelle del computer, e infine la condivisione tramite i servizi web più diffusi. Dal momento che Photoshop non è in grado di svolgere questi compiti, Adobe ha introdotto un secondo software, un “accessorio” di Photoshop: Bridge.

adobe bridge cs5

Bridge è lo strumento per visualizzare, selezionare e gestire le immagini sul nostro computer. Con un semplice doppio click l’immagine selezionata viene quindi aperta in Photoshop per essere editata.

Ma Lightroom va oltre e permette di gestire in modo molto “fluido” tutte il flusso di lavoro che ruota attorno alle “tipiche” operazioni di importazione delle foto sul nostro computer, di copia o spostamento delle immagini, di visualizzazione, selezione, ritocco e miglioramento e infine di condivisione con amici e colleghi.

Lightroom offre infatti un set completo di strumenti per fotografi professionisti, organizzati in cinque moduli.
Ogni modulo viene usato per una parte specifica del flusso di lavoro fotografico: il modulo Libreria è progettato per l’importazione, l’organizzazione e la selezione delle foto; il modulo Sviluppo consente di regolare i colori e i toni o di elaborare le foto in modo creativo; i moduli Presentazione, Stampa e Web sono progettati per la presentazione delle foto.

Ognuno dei cinque moduli dell’area di lavoro di Lightroom è composto di diversi pannelli, ognuno dei quali contiene opzioni e comandi per lavorare sulle foto.

Ecco come si presenta l’interfaccia di Lightroom, quando ci troviamo nel modulo Libreria.

interfaccia libreria lightroom

Gli elementi principali dell’interfaccia sono:

  • A – Area di visualizzazione delle immagini in griglia o singolarmente
  • B – Selettore dei moduli
  • C – Pannello per la gestione delle foto in cartelle, raccolte, condivisioni
  • D – Pannelli per lavorare con metadati e parole chiave e per regolare le immagini
  • E – Provino: questo elemento è presente in tutti i moduli

Appare subito evidente la differenza con l’interfaccia di Photoshop, dove troviamo molti più pannelli, strumenti, icone e menu. In Lightroom anche un utente alle prime armi trova facilmente lo strumento desiderato grazie all’interfaccia intuitiva e non troppo “affollata”.

Nel prossimo articolo della serie “Primi Passi con Lightroom” vedremo come importare le nostre foto nel modulo Libreria di Lightroom, per poter così iniziare a gestirle con questo software.

Non perdetevi la serie completa di articoli “Primi Passi con Lightroom”:

Post to Twitter


Articoli simili che potrebbero interessarti:

You must be logged in to post a comment.