Tutte le precauzioni da prendere per passare da Lightroom 3 a Lightroom 4 in maniera indolore

Il passaggio da una versione di Lightroom a quella successiva solitamente avviene senza problematiche particolari per gli utenti, che vengono assistiti da una serie di procedure guidate che provvedono a preparare l’ambiente di lavoro per la nuova versione del software. In questo articolo vediamo alcune dritte per passare da Lightroom 3 a Lightroom 4 senza rischiare perdite di dati.

Quali sono i dati e le informazioni importanti per l’uso di Lightroom?

L’aggiornamento di Lightroom coinvolge direttamente o indirettamente una serie di dati e informazioni:

  • File originali delle foto
  • File collaterali (nel caso di file RAW)
  • Cataloghi di Lightroom
  • File delle preferenze di Lightroom
  • Predefiniti creati dall’utente: ad es. i predefiniti di metadati, di sviluppo, di importazione, ecc.
  • Layout salvati nei moduli Presentazione, Stampa e Web
  • Plugin di terze parti

Prima di cominciare a preoccuparci, diciamo subito che l’aggiornamento di Lightroom è pensato per preservare tutte i dati e le informazioni.
Nel 99% dei casi, non ci sarà bisogno di ripristinare nessun dato o eseguire procedure particolari: aprendo Lightroom 4 troverete tutte le vostre preferenze e i vostri preset.

Tuttavia non sempre le cose vanno come previsto, quindi il primo passo da fare è quello di eseguire un backup completo di tutto il vostro sistema.
In caso di problemi potrete così ripristinare l’intero ambiente tornando operativi in breve tempo.

Clonare il disco/partizione di sistema

Il modo più veloce per eseguire un backup completo del vostro computer è quello di clonare il disco o partizione di sistema (quella su cui è installato il sistema operativo), oltre a tutti gli eventuali dischi o partizioni aggiuntive in cui sono installati i programmi.
Su Mac potete usare l’ottimo e gratuito Carbon Copy Cloner, su Windows ci sono vari software tra cui Acronis True Image che costa circa 50 €.
Vi servirà un disco esterno di dimensioni simili a quello che volete clonare.
La procedura a volte dura anche qualche ora, ma al termine avrete una copia esatta del vostro sistema operativo e dei programmi installati.

Backup dei file originali delle foto

L’aggiornamento di Lightroom non toccherà mai in alcun modo i vostri file originali che avete importato, ma quale momento migliore per eseguire un backup delle vostre foto?
I file originali delle vostre foto possono essere copiati su un hard disk esterno con un semplice copia/incolla oppure con un tool apposito, anche senza eseguirne la clonazione.
Su Mac questa operazione può essere eseguita anche con Carbon Copy Cloner.

Backup dei file collaterali

Se avete foto in formato RAW importate in Lightroom, ogni modifica eseguita nei moduli Libreria e Sviluppo viene conservata in un file collaterale con estensione .xmp (ma solo se avete seguito il mio consiglio).
E’ importante eseguire un backup anche di questi file, assieme ai file originali delle vostre foto.

Backup di tutte le preferenze e i predefiniti di Lightroom

Nel tempo avete adattato Lightroom alle vostre esigenze, personalizzandone le preferenze e l’aspetto. Potreste aver creato dei predefiniti di metadati o di sviluppo, dei template per la ridenominazione dei file, modelli per i layout dei moduli di creazione di output (Presentazione, Stampa e Web) e configurato i servizi di pubblicazione.
Eseguite un backup della cartella che contiene tutte queste informazioni, facendo riferimento a questo articolo per la procedura esatta.

Backup dei cataloghi di Lightroom

Non sono stati riportati casi di problematiche legate ai cataloghi durante il passaggio dalla versione 3 alla 4, ma meglio stare dalla parte del sicuro.
D’altra parte il catalogo contiene tutto il vostro lavoro con Lightroom e dovete preservarlo a tutti i costi.
Individuate il file .lrcat del catalogo o dei cataloghi di Lightroom e fatene una copia come per gli altri dati.
Se non sapete dove si trova il catalogo, trovate tutte le info in questo articolo.

Plugin di terze parti

Se avete installato dei plugin di terze parti, verificate la compatibilità con Lightroom 4. Se ci sono versioni compatibili con Lightroom 4 aggiornate all’ultima versione disponibile. Se il plugin non è compatibile con Lightroom 4, sarà automaticamente disabilitato nella nuova versione.

Post to Twitter


Articoli simili che potrebbero interessarti:

You must be logged in to post a comment.